Test vulnerabilità rete: i fattori da considerare

Come analizzare la sicurezza della rete

Proteggere i propri dati è una priorità per aziende e lavoratori autonomi. Nominativi di clienti, fatture, password, chiavi di accesso al conto corrente. Questi sono solo alcuni dei dati che è necessario tenere al sicuro. Appare chiaro quindi che un test vulnerabilità rete è sempre consigliabile per mantenere al sicuro i dati sensibili che sono conservati nel nostro computer.

Un test vulnerabilità rete consente infatti di individuare le eventuali lacune nella protezione della nostra rete internet e del nostro pc. In caso di un attacco hacker infatti i dati a rischio non sono solo quelli conservati all’interno del computer ma anche quelli trasmessi tramite mail o a cui si ha accesso grazia a cloud e sistemi di condivisione.

Test per la sicurezza del computer: come proteggersi e da cosa

Ma come proteggersi? I sistemi di prevenzione che si possono adottare sono tanti  e non si limitalo alla modifica periodica delle credenziali d’accesso (nome utente e password) del computer o dei vari account in uso. Tuttavia anche se si utilizzano molti sistemi di sicurezza, la cosa più efficace è spegnere il computer.

In ogni caso quando si utilizza il computer è necessario sia adottare delle contromisure efficaci, che verificare periodicamente l’effettiva efficienza affinché non diventino obsolete. Una situazione che si verifica se si stanno utilizzando soluzioni di sicurezza che sono state violate in altri ambienti

È importante inoltre che le misure di sicurezza adottate si coordinino bene tra loro, in modo da avvertire l’amministratore di sistema in caso di attacco e allo stesso tempo consentirgli di rimediare. Tuttavia se l’attacco di un virus o di un hacker va a buon fine, la prima cosa da fare è staccare il sistema dalla rete internet e alzare di nuovo delle misure di sicurezza.

Va però ricordato che tutti i software sono soggetti a bug, inclusi quelli per la sicurezza. Quando viene rilasciata una versione infatti vengono aggiunte features al prodotto, ma allo stesso tempo si va anche a correggere gli eventuali bug.

Per fare un esempio, i firewall hanno l’obbiettivo di bloccare il traffico entrante che non è stato autorizzato. Tuttavia se il firewall in uso ha un bug e l’hacker lo scopre, i suoi attacchi potrebbero essere indirizzati proprio a sfruttare quella falla del sistema.

Penetration test, come provare la sicurezza del proprio server

In ogni caso adottare misure di sicurezza come antivirus, sistemi di anti-intrusione e controllo del traffico è sempre un’ottima scelta. A questo però devono affiancarsi continui test e aggiornamenti di queste contromisure.

Ricorrere a un penetration test o un test vulnerabilità rete è il modo ideale per verificare le lacune del nostro sistema di sicurezza. Si tratta di test che simulano un tentativo di attacco a una rete internet per verificarne la sicurezza. L’obiettivo di questi test è la ricerca di possibili punti deboli che possono andare a destabilizzare il sistema.