Indagini pre assunzione: come e perché vengono effettuate

Le indagini pre assunzione incontrano sempre di più l’interesse di aziende e imprenditori. La scelta di un dipendente o un collaboratore è un investimento vero e proprio, motivo per cui è necessario mettere in primo piano tutte le cautele per non sbagliare.

Cosa sono le investigazioni pre-assunzione e come funzionano

Le indagini pre assunzione possono essere svolte in maniera molto estesa, coinvolgendo quindi diversi ambiti della vita privata del potenziale dipendente o collaboratore.

Oggi sono per esempio prese in grande considerazione le informazioni che si possono trovare online e l’utilizzo che i candidati fanno dei social. Questo implica, prima dell’assunzione, un monitoraggio della loro presenza sulle piattaforme 3.0, con tutto quello che riguarda l’analisi dei contenuti e di quello che dicono sulla vita personale del proprietario del profilo.

Investigazioni pre-assunzione: le indagini sulle competenze

Le indagini pre assunzione riguardano chiaramente anche le competenze professionali. Quando si effettua un colloquio a un potenziale candidato è naturale chiedere al soggetto in questione informazioni sulle competenze professionali e tecniche.

Ovviamente è consigliabile verificare la veridicità delle risposte. In che modo è possibile farlo? Rivolgendosi a un’agenzia investigativa e facendo in modo di focalizzare le indagini sulle banche dati ufficiali e sulle informazioni relative al profilo familiare del candidato.

Fondamentale è anche il controllo dell’attendibilità del curriculum, la raccolta di informazioni sulle sue attività lavorative precedenti e il focus sulla presenza di eventuali problemi finanziari.

Indagini pre-assunzione: cosa possono prevedere?

In caso di posti di lavoro che prevedono compiti delicati è consigliabile effettuare indagini pre assunzione molto approfondite.

Cosa possono prevedere? Ovviamente la raccolta di informazioni sulle competenze professionali, onde verificare l’attendibilità del curriculum, ma anche il monitoraggio dei flussi reddituali del potenziale dipendente o collaboratore e la verifica di suoi eventuali problemi di natura civile o penale.

Tutto questo avviene tramite la raccolta di referenze sulla persona e attraverso l’ascolto dei rumors nelle zone in cui è cresciuto o ha lavorato di più.

Gli obiettivi delle investigazioni pre-assunzione

Le indagini pre assunzione partono con il contatto tra il cliente e l’agenzia investigativa. Iniziamo a ricordare che per evitare brutte sorprese è consigliabile controllare le referenze dell’agenzia e assicurarsi che sia in possesso dell’apposita autorizzazione prefettizia.

Una volta che il cliente ha spiegato all’investigatore privato le sue esigenze si procede con la firma del mandato investigativo. Questo documento ricopre un’importanza molto grande e presenta informazioni sulla durata delle indagini e sulle procedure che l’investigatore è tenuto a seguire.

Sempre grazie alla firma del mandato investigativo il professionista si impegna a specificare la cadenza periodica entro la quale fornire aggiornamenti al cliente.

Molto importante è la dichiarazione conclusiva, in base alla quale l’agenzia si impegna a rispettare il segreto professionale e a non rivelare a soggetti terzi eventuali reati scoperti nel corso dell’indagine.