Difesa patrimoniale: la Cassazione impedisce a Equitalia ipoteche e pignoramenti sul fondo patrimoniale

Difesa patrimoniale: la sentenza della Cassazione vieta il pignoramento dei beni dei fondo patrimoniale

Il fondo patrimoniale può essere salvato dal pignoramento e dall’ipoteca di Equitalia. È quanto stabilito dalla sentenza della Cassazione n. 3600 del 24 febbraio 2016. Verdetto che va in netta controtendenza con una serie di pronunce emessa dalla consulta in favore del fisco, che hanno consentito più volte l’aggressione del fondo patrimoniale al fine di recuperare le tasse non pagate.

Stavolta però la sezione tributaria della Suprema Corte ci ripensa e si pronuncia in difesa del contribuente. Il codice civile infatti vieta il pignoramento dei beni vincolati con il fondo patrimoniale quando il creditore è a conoscenza del fatto che l’obbligazione non è stata contratta per scopi relativi ai bisogni della famiglia.

Difesa patrimoniale: contrasto giurisprudenziale sull’intangibilità del fondo patrimoniale

In altre parole i debiti creati per esigenze voluttuarie non possono andare ad intaccare il fondo patrimoniale. Il punto però è stabilire se il pagamento delle tasse rientra o meno tra gli obblighi collegati alle esigenze essenziali della famiglia. Spesso la risposta è stata affermativa.

Ma è facile capire che la tasse non pagate sono collegate alle esigenze essenziali della famiglia quando si tratta dell’imposta sulla casa o sul reddito, la situazione si complica quando non viene pagato un tributo relativo alle attività commerciali o imprenditoriali. In questo caso infatti il legame con le esigenze familiari si fa più labile.

E qui si consuma il contrasto giurisprudenziale. L’ultima sentenza della Cassazione, in difformità con le recenti pronunce della Consulta, sostiene infatti l’intangibilità del fondo patrimoniale.

Secondo la Corte, il fatto che l’obbligazione per cui Equitalia procede sia scaturita dall’attività lavorativa dell’interessato e l’elevato importo del debito sono sufficienti a far scattare il divieto di pignoramento.